3×06: L’Accendiamo?

testata 3x06

Dopo la piccola parentesi/crossover con Videoludica per parlare delle nostre impressioni iniziali su Fallout 4 torniamo ai microfoni per registrare l’ultimo episodio “regolare” dell’anno. Una puntata poco natalizia ma pregna di spunti interessanti nonché riferimenti alla controparte “cartacea” dei giochi di ruolo. Insieme al solito Giuseppe “Dungeon Master” Saso si affianca per la prima volta l’ospite Claudio Serena (direttamente dal network di podcast Querty che include piccole e grandi perle quali Continue? e Fumble). E quale tematica sarà analizzata? A voi “la scelta”!

Buon ascolto, Buon Natale e soprattutto Buone Feste, torneremo intorno a metà gennaio con il primo episodio del 2016!

Intermezzo musicale: Dragon Age II Main Theme (da Dragon Age II)

Tiro Salvezza:

L’antro di Chora

Filo diretto con i nostri ascoltatori

Per contattarci:

Inviate un’email oppure un’audio-domanda a L’Occhio del Beholder – podcast@occhiodelbeholder.it e ricordate di scriverci una recensione su iTunes!

Iscrivetevi al gruppo ufficiale su FaceBook e commentate le nostre puntate qui sul sito o nell’apposita sezione del forum di OldGamesItalia.. E da oggi è anche disponibile la community ufficiale su PlayStation 4! Cerca “L’Occhio del Beholder” tra le community oppure invia una richiesta di amicizia a PeppeSaso.

Assets audio a cura di Carlo Burigana con l’utilizzo dei seguenti brani:

Sigla di Inizio “Take a Chance” Kevin MacLeod (incompetech.com) Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0

Colpo Critico “Alchemists Tower” Kevin MacLeod (incompetech.com) Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0

Tiro Salvezza “Take a Chance” Kevin MacLeod (incompetech.com) Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0

Antro Di Chora “Danse Macabre – Xylophone” Kevin MacLeod (incompetech.com) Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0

Level Up “Gaslamp Funworks” Kevin MacLeod (incompetech.com) Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0

Sigla Di Coda “Fanfare for Space” Kevin MacLeod (incompetech.com) Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0

4 Commenti

  1. Puntata dagli spunti interessanti. La scelta… Sul piano della pura narrazione personalmente non mi dispiace essere guidato nel gioco, mi da la sensazione di seguire una narrazione compiuta, ma è pur bello e profondo poter deviare dal corso della storia in base alle proprie scelte ed affrontarne le conseguenze, il tutto ovviamente in relazione all’abilità e competenza dello sceneggiatore.
    Ottime anche le disamine dei giochi (prima o poi dovrò giocare Torment).
    A tal proposito, mi rivolgo all’esimio Beppe, sapresti consigliarmi un gioco di ruolo localizzato in italiano per Nintendo DS? Magari proprio uno che implementi bene il concetto di scelta sul piano della narrazione e del realismo.

    • Non so se ci sono JRPG che soddisfino entrambe le tue necessità (localizzazione italiana vs scelte narrative e/o realismo). Così su due piedi mi vengono in mente Radiant Historia (trattato in puntata ma che purtroppo non è mai stato localizzato nella nostra lingua, almeno ufficialmente) e Chrono Trigger.

      Poi, nel caso la lingua italiana fosse la tua priorità tra le due ti consiglio di recuperare su DS/3DS:
      – Xenoblade Chronicles
      – Dragon Quest capitoli IV, V, VI (e quando usciranno nel corso dell’anno pure VII e VIII)
      – Bravely Default

      • Certamente amo giocare nella mia lingua se posso, quindi i titoli che mi hai citato sono tutti JRPG localizzati in italiano? Ah considera che io non ho la 3DS…
        Chrono Trigger l’ho trovato solo in inglese per ora…
        Radiant Historia mi attira molto, nonostante sia in inglese, prima o poi vorrei provarlo 😉

        • Sì, i titoli nell’elenco precedente sono tutti localizzati in italiano. Però potrai far girare sul vecchio DS soltanto i Dragon Quest (IV, V, VI e avevo dimenticato pure il IX).

Leave a Reply